• DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

    MAMMOGRAFIA


    La mammografia è una tecnica diagnostica morfologica che si avvale dell’utilizzo di un’apparecchiatura dedicata (mammografo) e che consente di valutare le caratteristiche strutturali e morfologiche della mammella.

    A COSA SERVE LE MAMMOGRAFIA

    La mammografia è un’indagine di fondamentale importanza nella prevenzione del tumore della mammella, in quanto consente di rilevare precocemente alterazioni come formazioni nodulari (anche di ridotte dimensioni), microcalcificazioni e aree di distorsione strutturale. Il nostro centro dispone di un’apparechiatura digitale che effettua mammografia con Tomosintesi; gli esami vengono quindi visualizzati su monitor medicali dedicati ad alta risoluzione, che consentono di effettuare elaborazioni delle immagini e ingrandimenti molto dettagliati.

    slide_tomosintesi_v2-1.png?fit=603%2C326&ssl=1

    QUANDO EFFETTUARE LA MAMMOGRAFIA

    La mammografia è indicata in donne asintomatiche a partire dall’età di 40 anni come indagine di screening, in caso di sintomatologia/sospetto clinico di patologia mammaria e nel monitoraggio di reperti riscontrati in precedenti esami mammografici.

    In età fertile è opportuno eseguire l’esame durante la prima metà del ciclo mestruale (più precisamente tra il 5° e il 12° giorno dalla mestruazione).

    In fase post-menopausale l’esame può essere eseguito in qualunque momento.

     

    La consegna del referto (e della relativa documentazione, sia in pellicola che in formato CD) è immediata. Al momento dell’esame è opportuno portare con sé tutta la documentazione relativa ad eventuali indagini senologiche precedentemente eseguite.

     

    STANDARD DI PRESTAZIONE: 20min

    PRENOTA / RICHIEDI INFORMAZIONI

    SERVIZI CORRELATI

    La entero RM utilizza la risonanza magnetica per lo studio delle anse intestinali: consiste quindi nell’utilizzo di campi magnetici e impulsi di radiofrequenza come per tutte le altre indagini diagnostiche RM.


    La Risonanza magnetica cardiaca consente studi accurati della morfologia e della cinesi delle camera cardiache nonche' della perfusione miocardica.


    Grazie alla nuovissima Philips Ingenia 1.5T, prima risonanza magnetica interamente digitale, siamo in grado di fornire immagini ad altissima risoluzione e di offrire maggior comfort durante l’esame medico, riducendo i problemi legati alla claustrofobia.


    L’ecografia alle anche del neonato permette in modo molto accurato di escludere nel bambino l’eventuale presenza di una malformazione congenita chiamata lussazione (o displasia) congenita dell’anca.


    L’ecografia vasi addominali e l’ecocolordoppler vasi addominali consentono lo studio dell’aorta, della vena porta e dei suoi rami (vena splenica e vena mesenterica), della vena cava, del tripode celiaco, dell’arteria mesenterica e dei vasi renali.


    L’ecografia splenica, o ecografia della milza, esplora la milza e le strutture vascolari circostanti.


    Questo tipo di ecografia permette di esplorare il pancreas, i suoi dotti e le strutture vascolari circostanti.


    L’ecografia epatica consente lo studio del fegato, della colecisti, delle vie biliari e dei vasi portali.


    L’ecografia muscolo tendinea e l’ecografia dei tessuti molli permettono di valutare eventuali lesioni, tumefazioni, infiammazioni e limitazioni funzionali a muscoli, tendini e articolazioni.


    La duttogalattografia (o galattografia) è un’indagine radiografica che consente lo studio dei dotti galattofori.


    E’ una metodica utilizzabile in tutti i distretti corporei, ma trova attualmente la sua maggiore utilità nello studio del fegato, della mammella e della tiroide.


    L’ecografia dei linfonodi studia i noduli linfatici in tutte le stazioni linfonodali superficiali e più frequentemente nel collo, nelle regioni sopraclaveari e nel cavo ascellare.


    L'esame serve per dimostrare con grande accuratezza e precisione la presenza di una patologia della vescica, della prostata e delle vescichette seminali.


    L’ecografia renale consente lo studio dei reni, dei surreni e degli organi contigui come le arterie renali, l’aorta e la vena cava.


    L’agoaspirato, o FNA (Fine Needle Aspiration, aspirazione con ago sottile), permette di prelevare alcune cellule esattamente nell’area di tessuto individuata come sospetta, consentendo di formulare una diagnosi precoce delle eventuali neoplasie.


    L’esame non necessita di nessuna particolare preparazione, può essere eseguito in ogni momento, anche durante le terapie tiroidee.


    La risonanza magnetica cerebrale costituisce l’indagine più accurata nella valutazione morfologica e funzionale dell’encefalo.


    Il nostro centro dispone di specifiche bobine dedicate allo studio delle varie articolazioni, che consentono così di ottenere immagini di elevata qualità.


    E' un esame di elevato dettaglio anatomico. Grazie alla sue peculiarità diagnostiche, consente di delineare in modo efficace le alterazioni osteo-strutturali artrosiche.


    Rappresenta un’indagine di alto valore diagnostico nello studio delle patologie del rinofaringe, orofaringe, ipofaringe e laringe perché è in grado di fornire accurate valutazioni.


    Questa metodica ha dimostrato una buona sensibilità e specificità e si sta ritagliando un ruolo molto importante nella gestione di lesioni sospette e nella diagnosi dell’adenocarcinoma prostatico.


    Punti di forza della Rm sono l'eccellente contrasto dei tessuti, capacità di imaging multiplanare, la sensibilità al flusso sanguigno all’interno dei vasi e la mancanza di radiazioni ionizzanti.


    La defeco-Rm fornisce informazioni morfologiche in alta risoluzione sulle strutture coinvolte. È un esame in cui non viene somministrato nessun mezzo di contrasto endovenoso.


    L’ecografia dell’addome completo è un’indagine che consente di visualizzare e studiare gli organi endoaddominali, cioè il fegato, i colecisti e le vie biliari, il pancreas, la milza, i reni, la vescica e gli organi genitali interni.


    L'esame è strategico nella diagnosi di patologie testicolari quali orchiti, criptorchidismo (la mancata discesa dei testicoli nello scroto) e tumori come i seminomi.


    La Risonanza Magnetica (RM) della pelvi consente di studiare in maniera dettagliata gli organi pelvici, come la vescica e, a seconda del sesso, la prostata, l’utero e gli annessi.


    L'esame RM dell’addome superiore viene solitamente eseguito per lo studio di alterazioni già riscontrate mediante altre metodiche.


    L'Angio-Risonanza Magnetica (angio-RM) è un’indagine che consente lo studio specifico delle strutture vascolari di un determinato distretto corporeo.


    La Risonanza Magnetica (RM) mammaria è un’indagine diagnostica di seconda istanza eseguita, qualora indicato, ad integrazione dell’imaging tradizionale (mammografia ed ecografia).


    L'esame RM, qualora indicato sulla base del quesito clinico, può essere integrato mediante somministrazione di mezzo di contrasto.


    L’ecografia per studiare la funzione gastroesofagea può essere utilizzata nello studio morfologico e funzionale della giunzione esofago-gastrica e del piloro del neonato.


    L’ecografia della mammella è un’indagine in grado di fornire informazioni morfologiche e strutturali della ghiandola mammaria e di eventuali alterazioni patologiche.


    L’ago-aspirato è un’indagine che consente di prelevare piccole quantità di materiale biologico (prevalentemente cellule) direttamente da una lesione.


    L’ecografia dei cavi ascellari è generalmente considerata parte integrante dell’ecografia mammaria e viene eseguita al fine di rilevare la presenza di eventuali linfoadenopatie.


    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 01166491009
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE