• VISITE SPECIALISTICHE

    VISITA ANDROLOGICA


    La visita andrologia si occupa di problemi diversi legati agli organi genitali e alla sessualità maschile.

    IMG_2404-e1484328018137.jpg?fit=1200%2C777&ssl=1

    COME FUNZIONA LA VISITA ANDROLOGICA

    Durante la visita andrologica, a partire dall’anamnesi e dai disturbi lamentati dal paziente, il medico valuta la presenza di malattie della prostata, dolore ai testicoli, impotenza o disfunzione erettile, eiaculazione precoce, calo del desiderio sessuale, infertilità, emospermia (sangue nello sperma), infezioni e malattie sessualmente trasmissibili.

    La consulenza sessuologica è parte integrante della visita andrologica, soprattutto nei casi di patologie di carattere sessuale. L’Andrologo, infatti, deve avere anche delle basi di sessuologia clinica, per distinguere tra patologie su base organica che devono essere affrontate dal medico e patologie di natura psicologica, che sono di pertinenza del sessuologo.

    STANDARD DI PRESTAZIONE: 20min

    PRENOTA / RICHIEDI INFORMAZIONI

    SERVIZI CORRELATI

    La visita andrologica è uno degli esami fondamentali al fine di indagare l’eventuale infertilità maschile.


    Questa metodica ha dimostrato una buona sensibilità e specificità e si sta ritagliando un ruolo molto importante nella gestione di lesioni sospette e nella diagnosi dell’adenocarcinoma prostatico.


    L'esame è strategico nella diagnosi di patologie testicolari quali orchiti, criptorchidismo (la mancata discesa dei testicoli nello scroto) e tumori come i seminomi.


    L’uroflussometria è un esame di base funzionale innocuo ed estremamente semplice che consente di valutare la qualità della minzione (ad esempio in caso di sospetta ostruzione delle basse vie urinarie)


    Lo svolgimento della visita urologica varia a seconda del sesso del paziente e della sintomatologia riferita. L’urologo è il medico esperto della struttura, della diagnosi e della cura delle malattie dell'apparato urinario.


    La prima fase dell’esame è quella basale, in questa fase vengono controllate le varie strutture del pene in particolare, il setto intercavernoso, la tunica albuginea, i corpi cavernosi e il corpo spongioso.


    Si tratta di un esame strumentale volto ad esaminare gli organi contenuti nello scroto (la sacca muscolare contenente i testicoli ed il funicolo spermatico).


    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 01166491009
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE