• VISITE SPECIALISTICHE

    ELETTROMIOGRAFIA ARTI SUPERIORI ED INFERIORI

    L’elettromiografia è l’esame cardine per la diagnosi e la prognosi delle patologie del sistema nervoso periferico e si effettua attraverso uno strumento diagnostico: l’elettromiografo.

    Il centro polispecialistico radiologica romana è attualmente dotato del più recente e più affidabile elettromiografo in commercio il dantec keypoint focus che rappresenta il top di gamma.

    elettro.jpg?fit=1097%2C607&ssl=1

    L’elettromiografia è una indagine che si compone di due studi distinti ma interconnessi: la elettroneurografia (eng) e la elettromiografia ad ago semplice(emg).
    L’eng si effettua attraverso l’erogazione di impulsi elettrici di bassa intensità le cui risposte vengono analizzate con elettrodi di superficie monouso. Viene a volte indicata anche con gli acronimi vcm, vcs, rr. Tali abbreviazioni indicano:
    vcm: velocità di conduzione motoria
    vcs: velocità di conduzione sensitiva
    rr: risposte riflesse – onda f e riflesso h
    Sinteticamente indicano la possibilità di determinare i vari parametri delle risposte nervose evocate con le varie stimolazioni e sono essenziali per una corretta diagnosi.

    La emg ad ago consiste nella inserzione di un sottile agoelettrodo monouso nel muscolo indagato e nella registrazione dei potenziali elettrici in esso generati.
    È una metodica incruenta e non dolorosa, alcuni pazienti possono riferire un fastidio durante l’inserimento dell’ago che è comunque transitorio e ben tollerato.
    La scelta dei vari muscoli oggetto di studio con la tecnica ad ago è a discrezione del neurologo che effettua l’esame e concorre con l’eng nella formulazione della diagnosi.

    L’esame elettroneurografico ed elettromiografico è considerato una estensione dell’esame neurologico essendo estremamente utile per l’inquadramento di numerose patologie:
    -neuropatie periferiche (polienuropatie, mononeuropatie, multineuropatie)
    -radicolopatie e plessopatie cervicali e lombo-sacrali
    -malattie infiammatorie e degenerative del sistema nervoso periferico.

    Non esistono controindicazioni alla effettuazione dell’esame, è tuttavia richiesta la necessità di informare il personale sanitario preposto alla eventuale presenza di pace-maker e di trattamenti o patologie che possano condizionare la coagulazione in senso emorragico (terapia anticoagulante, piastrinopenie, ecc).

    Unica raccomandazione è quella di non utilizzare creme o altri prodotti sugli arti da esaminare nelle 24 ore precedenti l’esame.

    PRENOTA / RICHIEDI INFORMAZIONI



    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 14995271005
    COD. ID. VWCVOBU

    Termini e Condizioni
    Informativa sulla Privacy
    Cookie policy
    Privacy policy

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv