• VISITE SPECIALISTICHE

    VISITA PROCTOLOGICA

    La visita proctologica ha l’obiettivo di riconoscere le patologie infiammatorie, vascolari e/o neoplastiche del tratto terminale dell’intestino (retto e ano).

    COME SI SVOGLE LA VISITA PROCTOLOGICA

    La visita proctologica inizia con la raccolta dell’anamnesi del paziente e con una valutazione generale dell’addome; si conclude, infine, con l’esplorazione digitale del retto. Quest’ultimo atto, a fronte di un minimo fastidio, consente, con grande accuratezza, di sospettare la presenza di neoplasie del retto (assai frequenti negli ultimi centimetri di intestino). Al termine della visita proctologica il medico valuterà se approfondire con ulteriori esami strumentali (endoscopia o altri esami) o se attuare una terapia medica o chirurgica.

    COME FUNZIONA L’ESAME

    L’esplorazione digitale del retto, durante la visita proctologica, non ha alcuna controindicazione. L’indagine (della durata di pochi secondi) viene eseguita dopo l’applicazione locale di un gel lubrificante ed anestetico: in questo modo non si avverte dolore ma, al massimo, solo fastidio.

    STANDARD DI PRESTAZIONE: 30min

    SERVIZI CORRELATI

    Si procede con l’esame obiettivo ovvero con la valutazione fisica dell’addome del paziente attraverso i sensi, vista, udito e tatto con specifiche manovre manuali.


    La nostra offerta si articola su tre “pacchetti” di esami di laboratorio: due gastroenterologici (di differente ampiezza) e uno epatologico.


    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 01166491009
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE