• DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

    COLONSCOPIA VIRTUALE


    La Colonscopia Virtuale (Colon-TAC) è una tecnica diagnostica che utilizza i dati acquisiti mediante esame TAC per generare, tramite specifici software, ricostruzioni bidimensionali e tridimensionali del colon; in particolare, queste ultime forniscono anche una visualizzazione virtuale simil-endoscopica (endoscopia virtuale) del lume colico. L’esame richiede una preparazione intestinale.

    A COSA SERVE LA COLONSCOPIA VIRTUALE

    La Colonscopia Virtuale consente la valutazione accurata delle pareti coliche e l’identificazioni di sue alterazioni quali formazioni polipoidi, ispessimenti parietali, stenosi o ostruzione luminali, e diverticoli. Essa trova indicazione nello screening in pazienti al di sopra dei 50 anni di età e senza familiarità per il cancro del colon, in quelli con precedente colonscopia ottica incompleta e nei pazienti anziani e/o defedati nei quali l’esecuzione della colonscopia ottica risulti di rischiosa o problematica esecuzione. La colonscopia virtuale, inoltre, è utilizzata per valutare la malattia diverticolare (estensione, attività, complicanze, evoluzione). Infine, è utilizzata per lo screening in pazienti al di sopra dei 40 anni di età con familiarità per il cancro del colon e/o precedentemente sottoposti a polipectomia (follow up), che non intendpno sottoporsi a colonscopia ottica: in questi pazienti, considerati a rischio medio/elevato, l’esame può essere eseguito ma solo dopo un’esauriente spiegazione dei limiti diagnostici della metodica.

    EFFICACIA E PRECISIONE DELLA COLONSCOPIA

    I dati riportati in letteratura dimostrano una sensibilità della Colonscopia Virtuale nell’identificazione di lesioni al di sopra dei 10 mm di circa il 90%, sovrapponibile a quella della colonscopia tradizionale. Nel caso di polipi compresi tra i 6 mm ed i 10 mm tale dato scende all’ 80% e decresce sensibilmente per le formazioni al di sotto di tali dimensioni, peraltro quelle a minor rischio di degenerazione maligna. Vi sono inoltre alcune lesioni (“flat lesions”, lesioni piatte) più rare che, maldistinguibili dalla normale mucosa, appaiono di difficile identificazione.

    STANDARD DI PRESTAZIONE: 25min.

     

     

    SERVIZI CORRELATI

    Si procede con l’esame obiettivo ovvero con la valutazione fisica dell’addome del paziente attraverso i sensi, vista, udito e tatto con specifiche manovre manuali.


    La Visita Proctologica mira al riconoscimento delle patologie (infiammatorie, vascolari e/o neoplastiche) del tratto terminale dell’intestino (retto e ano).


    La TAC Total body è indispensabile nella stadiazione locoregionale di malattia, nella ricerca di localizzazioni a distanza, nella verifica dell’efficacia del trattamento chemioterapico.


    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 01166491009
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE