Markers Tumorali

Vuoi avere maggiori informazioni?

Chatta con noi

Un operatore e a tua
disposizione per rispondere
alle tue domande

Chiamaci

Siamo a disposizione:
Tel06 30 89 00 77
WA: 328 33 75 530

Scrivici

Invia una mail a prenotazioni@radiologicaromana.it o compila il form nella pagina contatti

Ricontatto telefonico

Clicca qui per essere
ricontattato da un nostro
operatore

La presenza di un tumore nell’organismo può essere rivelata attraverso il dosaggio di particolari sostanze presenti nel sangue; I markers tumorali sono, appunto, analisi del sangue prescritte dal medico che possono essere utili per la diagnosi di un tumore e per il monitoraggio della malattia al fine di valutare l’efficacia del trattamento.

I MARKERS TUMORALI PIU’ COMUNI

I markers tumorali più comuni sono: CEA ,CA125, CA19-9, CA15-3, TPA. CEA (antigene carcino-embrionario) è una proteina associata al tumore dell’intestino, della mammella, del polmone, dell’ovaio, dell’utero e del pancreas. Una sua alterazione può essere causata anche da altre malattie non tumorali come la bronchite cronica, la tubercolosi, la cirrosi epatica, la colite ulcerosa e la pancreatite e dal fumo per i soggetti sani. CA125 è un marcatore del tumore dell’ovaio. Non è precoce e serve soprattutto per verificare l’andamento delle cure. CA19-9 è legato al tumore all’intestino (e ad altre malattie non tumorali come la pancreatite, la fibrosi cistica, la colite ulcerosa), ma soprattutto è associato al tumore del pancreas. Anche questa analisi non è di tipo precoce. CA 15-3, aumenta nei tumori della mammella. TPA (antigene polipeptidico tessutale) è un marcatore totalmente aspecifico. Aumenta in numerose malattie tumorali o infiammatorie ed esprime la velocità del ricambio cellulare (la produzione di cellule), per questo motivo aiuta il medico a valutare quando esiste il rischio che il tumore progredisca.

VALORI MARKERS TUMORALI ALTI: COSA SIGNIFICA?

In caso di valori più alti del normale, il medico consiglierà gli approfondimenti del caso per valutare se si tratta di una malattia tumorale o meno (se si tratta di tumore, più il CEA è alto, più il tumore è sviluppato). Per le analisi eseguite come monitoraggio di una cura per contrastare un tumore, una loro alterazione indica che i trattamenti non sono efficaci e devono essere modificati.
Per quanto riguarda il TPA, se il risultato è più alto del normale, ma abbastanza vicino al valore di riferimento, indica che il ricambio cellulare è basso. Un TPA alto indica che le cellule malate si sviluppano in modo rapido e si diffondono nell’organismo. Per questo motivo all’analisi è sempre associato il CEA, che esprime la presenza di una massa tumorale. Se il CEA è molto alto e il TPA basso, significa che la massa tumorale è grossa, ma non si sviluppa in modo veloce, mentre al contrario, un CEA basso e un TPA indicano che la massa tumorale è piccola, ma la produzione di cellule è veloce e quindi più preoccupante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Scopri tutti i servizi

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il modulo con il tuo nome e il numero su cui possiamo chiamarti, ed un nostro operatore ti ricontatterà entro 5 minuti.
Il servizio è attivo:
Lun-Sab --> 07.00-20.00
Dom --> 08.00-12.00

Prenota una visita

Telefono

Il nostro centralino è a tua disposizione, chiama il numero 06 30890077

Whatsapp

Scrivici su whatsapp per prenotare una visita al numero 3283375530

Chat

Scrivici tramite chat per prenotare o avere maggiori informazioni