• News

    Pressione Bassa: Cause e rimedi

    Radiologica-03-08-NewsSito.jpg?fit=971%2C627&ssl=1

    Dott.Maurizio Monticelli

    Dott.Maurizio Monticelli

    Curriculum Vitae Dott.Maurizio Monticelli
    "La circolazione è l'albero della vita"

    L’arrivo della stagione estiva innesca numerosi cambiamenti nella routine quotidiana, le ferie, le abitudini alimentari, sono tutti cambiamenti che richiedono sicuramente qualche accortezza in più. Soprattutto se l’apparato cardiocircolatorio è già indebolito da qualche malessere.

    L’eccessivo caldo infatti, può portare anche a piccoli disturbi creati dall’abbassamento della pressione arteriosa o propriamente detta “ipotensione”.

    Ma quali sono i sintomi?

    Chi è abituato a convivere con l’ipotensione può soffrire spesso di giramenti di testa, ad esempio quando ci si alza velocemente da una posizione seduta o sdraiata. La stessa fastidiosa sensazione si manifesta quando si pratica un’attività sportiva intensa o si segue una dieta restrittiva e povera di sale.

    Inoltre è piuttosto frequente, avvertire una serie di comuni fastidi come, ad esempio, vertigini, stanchezza, debolezza, sonnolenza costante, mal di testa e svenimenti, sintomi innescati dall’abbassamento generale dei valori della pressione arteriosa, solitamente tra i 90 e i 60 mmHg.

     

    Ma quali sono le cause o i fattori scatenanti?

    Le cause dei cali di pressione possono essere varie, tra le più frequenti è sicuramente il fattore ereditario, mentre nei casi acuti, la pressione bassa, può essere scatenata da molteplici cause; per questo motivo si consiglia sempre una visita cardiologica approfondita.

    Alla base possono esserci diverse patologie:

      • Malattie cardiache (scompenso, infarto, aritmie o tachicardia)
      • Riduzione delle resistenze vascolari da danni neurologici
      • Disidratazione
      • Diarrea
      • Anemia
      • Carenza di vitamine
      • Infezioni gravi
      • Reazioni allergiche sistemiche
      • Malattie metaboliche (Diabete)
      • Disfunzioni della tiroide
      • Reazione ai farmaci
      • Reazione al clima e al microclima (in estate i vasi sanguigni si dilatano con il caldo, provocando un abbassamento della pressione)

    Il rischio è che la pressione si abbassi repentinamente fino al collasso in chi già soffre di problemi di cuore o assume farmaci attivi sull’apparato cardiovascolare.

    Quali sono i rimedi per la pressione bassa?

    Ovviamente il trattamento dipende dal tipo di ipotensione e dalla causa dell’abbassamento di pressione.

    Un ottimo rimedio, quantomeno temporaneo, per ripristinare il normale flusso di sangue al cervello in caso di sensazione di svenimento, consiste nel coricarsi tenendo le gambe sollevate, al di sopra del livello del cuore.

    Inoltre è fondamentale reintegrare i liquidi che vengono eliminati bevendo molta acqua. Privilegiare un’alimentazione leggera che deve essere ricca di frutta e verdura, cibi ricchi di acqua, vitamine e sali minerali.

    È sempre opportuno, in questi casi, effettuare una visita Cardiologica, per valutare le cause e individuare un’eventuale terapia specifica.

    Tra i sistemi diagnostici di ultima generazione, il nostro centro dispone del GE VIVID E9, un macchinario altamente innovativo in grado di eseguire anche ecografie in 4D, per migliorare l’accuratezza diagnostica rispetto ai tradizionali apparecchi.

    PRENOTA / RICHIEDI INFORMAZIONI

    SERVIZI CORRELATI

    Il Nostro Centro offre la possibilità di usufruire di due pacchetti Cardiologici.


    L’ ecocardiogramma si basa sull’impiego degli ultrasuoni per valutare l’anatomia cardiaca e studiare lo stato di salute del cuore.


    E' un esame che segue l’attività elettrica del cuore durante le varie fasi della giornata, evidenziando eventuali alterazioni di ritmo che potrebbero crearsi.


    L’ elettrocardiogramma (ECG) da sforzo è la registrazione di un elettrocardiogramma durante lo svolgimento di un’attività fisica che, nei nostri ambulatori, è effettuata su un tapis roulant .


    È un esame cardiologico che consente di diagnosticare il forame ovale pervio. Grazie a questo accertamento, è possibile individuare un’eventuale anomalia al cuore.


    Se non vi sono patologie cardiovascolari o fattori di rischio, la prima visita cardiologica può essere effettuata a partire dai 40 anni e poi ogni due anni circa.


    L' Holter pressorio analizza la pressione arteriosa registrata nell'arco delle 24 ore,nei casi in cui si abbia un’ ipertensione arteriosa instabile e in alcune situazioni particolari.


    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 01166491009
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE