• Radiologica Romana PRENOTAZIONI: 06.30.89.00.77 CSQ
  • DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

    Colonscopia Virtuale


    La Colonscopia Virtuale (Colon-TAC) è una tecnica diagnostica che utilizza i dati acquisiti mediante esame TAC per generare, tramite specifici software, ricostruzioni bidimensionali e tridimensionali del colon; in particolare, queste ultime forniscono anche una visualizzazione virtuale simil-endoscopica (endoscopia virtuale) del lume colico.

    Questo esame cosa permette di valutare?

    Consente la valutazione accurata delle pareti coliche e l’identificazioni di sue alterazioni quali formazioni polipoidi, ispessimenti parietali, stenosi o ostruzione luminali, e diverticoli. Essa trova indicazione nello screening in pazienti al di sopra dei 50 anni di età e senza familiarità per il cancro del  colon, in quelli con precedente colonscopia ottica incompleta e nei pazienti anziani e/o defedati nei quali l’esecuzione della colonscopia ottica risulti di rischiosa o  problematica esecuzione. La tecnica trova inoltre indicazione nella valutazione della malattia diverticolare (estensione, attività, complicanze, evoluzione). Un’ulteriore indicazione può essere lo screening in pazienti  al di sopra dei 40 anni di età con familiarità per il cancro del colon e/o precedentemente sottoposti a polipectomia (follow up) che non intendano sottoporsi a colonscopia ottica: in questi pazienti, considerati a rischio medio/elevato, l’esame può essere eseguito ma solo dopo un’esauriente spiegazione dei limiti diagnostici della metodica.

    E’ un esame efficace e preciso?

    I dati riportati in letteratura dimostrano una sensibilità della Colonscopia Virtuale nell’identificazione di lesioni al di sopra dei 10 mm di circa il 90%, sovrapponibile a quella della colonscopia tradizionale. Nel caso di polipi compresi tra i 6 mm ed i 10 mm tale dato scende all’ 80% e decresce sensibilmente per le formazioni al di sotto di tali dimensioni, peraltro quelle a minor rischio di degenerazione maligna. Vi sono inoltre alcune lesioni (“flat lesions”, lesioni piatte) più rare che, maldistinguibili dalla normale mucosa, appaiono di difficile identificazione.

    L’esame richiede una preparazione?

    Si l’esame richiede una preparazione intestinale.

    STANDARD DI PRESTAZIONE: 25min.

     

     

    SERVIZI CORRELATI

    Si procede con l’esame obiettivo ovvero con la valutazione fisica dell’addome del paziente attraverso i sensi, vista, udito e tatto con specifiche manovre manuali.


    La Visita Proctologica mira al riconoscimento delle patologie (infiammatorie, vascolari e/o neoplastiche) del tratto terminale dell’intestino (retto e ano).


    La TAC Total body è indispensabile nella stadiazione locoregionale di malattia, nella ricerca di localizzazioni a distanza, nella verifica dell’efficacia del trattamento chemioterapico.


    Radiologica Romana

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT. MAURIZIO MONTICELLI

    © 2013 - Radiologica Romana S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 427743
    C.F. n. 03168260580 - P.IVA n. 01166491009
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE